Il mese scorso  alcune bloggers, inclusa me, sono state a Miami, cosa per cui  vorrei raccontarvi il bel viaggio, o meglio illustrarlo  attraverso una carrellata di foto .   Già , perché abbiamo fatto una marea di foto e non è stato facile scegliere quelle più significative, considerando che le abbiamo scattate in quattro, con cellulari la cui camera funzionava perfettamente e non….in ogni caso riguardandole e scegliendole per l’articolo, mi son detta che avrebbero dato l’idea del viaggio, delle giornate e dei momenti passati insieme e soprattutto di Miami, così meravigliosa come l’abbiamo vissuta  noi !

Cominciamo con la partenza, che è cominciata con una  lunga attesa in aereoporto  di circa 10 ore a causa del ritardo del volo, ecco  Samantha, Raffaella, Tiziana e la sottoscritta impegnate a far passare il tempo, ma del resto anche questi momenti fanno parte del programma, la vacanza stava iniziando.

 

E Raffa che inizia a scrivere  il diario “segreto” della vacanza !

Arrivate infine,  distrutte,  verso le 11pm local time , dopo  11 ore di volo, preso possesso della casa a South Beach, dormito, eccoci il primo giorno uscire di buon’ora  (essendo sveglie da tempo) per la colazione e dirigersi verso la mitica Ocean Drive !

 

Il panorama che si dispiega durante la prima passeggiata  ripaga ampiamente della fatica del  viaggio, riempie  gli occhi  e la mente .

 

 

Ed ecco la splendida vista della spiaggia e del mare, era tutto lì, raggiungibile in dieci minuti  a piedi da casa, tant’è che durante la giornata si poteva arrivare in spiaggia, e se il tempo si modificava rapidamente, in pochi minuti  si  cambiava programma, per poi magari ritornare più tardi .

 

 

Cominciamo ad entrare nel vivo della città, con un bel giro in bicicletta  (n.d.r.qui purtroppo manca una foto delle cicliste..) fino al quartiere Wynwood , il più grande “street artist museum” del mondo. E passeggiarci è un’esperienza da non perdere: murales enormi (mai gli stessi), oltre 70 gallerie di ogni genere, intervallate da negozi, bar e ristoranti. In alcune occasioni ci sono delle pop up galleries o pop up shop: gallerie e negozi a tempo determinato, che propongono artisti meno noti o oggettistica di vari genere.

 

 

Ovviamente non poteva mancare anche il giro della città oltre che via terra anche via mare con il Boat,  per ammirare nella sua totalità la città, restando a bocca aperta per le sfarzose ville dei Vip affacciate sulla baia, per poi rientrare al nostro caro skyline.

 

Per completare la vista della città, ecco le stupende immagini  di  giorno e di sera  dalla terrazza di una fantastica tower della baia di Key  Byscaine.

 

La Miami serale è cool  con i suoi aperitivi e cene, non poteva mancare la serata in un locale very trendy, con vista mozzafiato !

 

E  la  casa ? non ve l’avevo ancora mostrata, è stata vissuta parecchio, anche considerando che eravamo  quattro donne, con  un bagaglio non indifferente.. mi piaceva molto il  Morrison 6, sulla 15th corner Pennsylvania Avenue, accogliente, funzionale e in una posizione perfetta .

 

 

La settimana è volata in un attimo, è stata molto intensa, piena  di  cose da fare e visitare, imprevisti divertenti e meno, e soprattutto bei momenti condivisi.   C’è movimento  l’ultima serata in casa Morrison, due di noi partono il mattino dopo, mentre altre due proseguono  il soggiorno  presso un’altra casa, così i preparativi infervono sia per i bagagli che per la cena insieme per salutarci. E mi è presa anche  la frenesia di scattare foto, per catturare  questa dolce, bella e affettuosa animosità.

 

Bye bye  Miami, alla prossima vacanza !

 

One Response to With love from Miami
  1. Grande Nicoooo

    l’articolo mi piace un sacco.

    grande Miami.

    i Big Hug

    Enzo


[top]

Lasciaci un tuo commento! Buona lettura!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: