Coccolata, viziata al sole dell’India. Cosa sognare di meglio, immersi nell’inverno milanese? Mi riferisco ai dieci giorni dedicati all’ayurveda. Ogni anno me li concedo nel mio paradiso terrestre: Somatheeram Health Resort, il resort ayurvedico per eccellenza, sulla spiaggia di Chowara, nella bucolica regione del Kerala, nel sud del subcontinente (www.somatheeram.org).
La prima volta ci sono arrivata grazie a un invito ufficiale della proprietà. Ho esitato ad accettare. Mi sembrava inconcepibile il solo pensiero di trascorrere giornate intere, occupandomi di me stessa. Da quel fatidico gennaio di molti anni fa, non posso più farne a meno. Il tempo a Somatheeram passa velocissimo!

La spiaggia di Somatheeram

Pescatore sulla spiaggia di Chowara

Il motivo per una vacanza a Somatheeram? Ricaricare le batterie e cambiare ritmo. Per l’Ayurveda, l’antichissima scienza indiana di lunga vita (ayur= vita e veda=scienza), il benessere si raggiunge con la perfetta armonia del corpo e dello spirito, considerati un microcosmo con le caratteristiche dell’universo, di cui fa parte. La chiave di una lunga vita in buona salute è conoscere se stessi, per seguire uno stile di vita adatto alla propria persona.

Shirodara, trattamento a base di olio medicato

Somatheeram Health Resort

A Somatheeram Health Resort ci si prova. La funzione dell’Ayurveda è quella di prevenire le malattie, attraverso un sano regime di vita, senza peraltro sostituirsi alla medicina occidentale, ma affiancandola con metodi diversi , come l’uso di erbe dalle proprietà terapeutiche, massaggi, yoga e una sana alimentazione. A questo proposito, per spiegarmi meglio, è bene sapere che per un paio di settimane si diventa vegetariani, bandendo alcool, caffè, pesce e carne. Non è un gran sacrificio, si può fare.

Il Pizhichil è la mia passione

Massaggio a quattro mani

 

I Dosha, il DNA dell’ayurveda.
L’ayurveda parte dal principio che l’individuo nasce con tre dosha (vata, pitta e kapha)
, energie vitali che regolano le funzioni del corpo, dell’anima e della mente. Ognuno di noi nasce con una combinazione personale di tridosha ed è proprio questa che determina fisico, carattere, comportamento e inclinazioni ad ammalarsi. Il primo compito del medico ayurvedico, quindi, è individuare, attraverso una serie di domande e di test, il dosha del paziente, per stabilire la dieta adatta e il tipo di vita a cui attenersi. Uno dei dogmi dell’ayurveda è: si è quello che si mangia.

 

Quanto a me, vulcanica ed estroversa, vengo definita pitta/vata. Mi adeguo e mi abbandono alle mani esperte della mia terapista, che si occupa di me per due ore, ogni giorno.

Si scherza e si ride in sala da pranzo

Tramonto sul mare


Gli agognati massaggi a quattro mani, il massimo, fanno parte della cura. Dall’Abhayangam, al Sirovasti, al Sirodhara, al Pizhichil, ogni trattamento si basa essenzialmente sull’applicazione di olii caldi medicinali, partendo dalla testa fino ai piedi.

La dottoressa Sreelatha

Herbal Garden

Perché proprio Somatheeram Health Resort?
In oltre dieci anni di soggiorni ayurvedici, ho cercato di sostituire questo resort con altri. Invano.
Nessuno mi ha fatto sentire a mio agio come questo. A cominciare dalla leggerezza di vita che si respira. Ora vi spiego perché. L’ambiente, innanzitutto. I bungalow, immersi in un paradiso terrestre, tra cespugli fioriti, banani e palme, si affacciano sul mare e sulla lunga spiaggia, piena di colori e di animazione. Alla mattina, approdano i pescatori, alla sera arrivano famiglie intere a godersi la pace del tramonto. Da qui si sale al vicino tempio induista, sempre affollato di fedeli, e alla domenica arriva l’eco dei canti dei canti provenienti dalla chiesa cattolica arrampicata sulle rocce.
Quando non sono previsti trattamenti, yoga o meditazione, si scende alla spiaggia a prendere il sole o si esce alla scoperta del piccolo paese, dove le botteghe dei sarti vi aspettano, pronti a farvi un vestito su misura.


Ultimo motivo per venire fin qui: c’è sempre la possibilità di fare incontri interessanti con persone di tutto il mondo!

Pescatori tirano le reti

Festa al Tempio

Festa al Tempio

Alla sera ci si diverte

Festa in onore di Shiva

Al tempio si prepara la festa

Donne sulla spiaggia

In relax sulla spiaggia

La spiaggia da Somatheeram

3 Responses to Viaggio in India, per ricaricare le batterie con l’Ayurveda
  1. Che invidia!!! Buon Natale !
    Susy

  2. Brava letto con passione in un baleno

  3. Complimenti bravo continua cosi!!ottimo lavoro Grazie!!


[top]

Lasciaci un tuo commento! Buona lettura!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: