Scorrendo il solito libro delle ricette di famiglia ho trovato questa splendida torta allo yogurt, insolita e facilissima. La ricordo bene, compatta e leggera, torta e basta, già buona senza altri inserimenti, era la preferita per colazioni e merende, adatta ai picnic estivi perché, non contenendo creme né marmellate, resisteva al sole e al caldo.

Tutto ha origine da un vasetto di yogurt, possibilmente intero. Versate lo yogurt in una larga scodella, poi lavate e asciugate bene il vasetto perché vi servirà come bilancia (io lo asciugo addirittura col phon).

Infatti, unirete allo yogurt (come da foto) tre vasetti di farina, uno e mezzo di zucchero e uno di olio d’oliva extravergine. Aggiungete tre uova intere e una bustina di lievito vanigliato. Mescolate vigorosamente, versate il composto in una teglia anti aderente e infornate a 200° per circa 30 minuti.

Se la preparate per la merenda dei bambini, lasciate la torta così com’è, con sopra una spolverata di zucchero a velo. Per una cena, invece, potrete ricoprirla con mezzi lamponi o fragole e accompagnarla con un buon gelato di panna o pistacchio, oppure con una crema alla vaniglia. Consiglio quella della Centrale del latte, che è buonissima.

VARIANTI

Non ho saputo resistere e, accantonando le vecchie regole, ho sperimentato una versione alla frutta. Con le mele si va sempre sul sicuro, ma io ho voluto provare l’ananas. Fresco, quello già affettato e privato del torsolo che si trova nei supermercati, o quello in scatola, ma senza sciroppo. Se optate per quello fresco, sceglietelo ben dolce e maturo, tagliatelo a pezzetti e unitelo all’impasto prima della cottura. Se volete, quando avrete versato il composto nella teglia, potete distribuire in bell’ordine qualche pezzetto di ananas anche sulla superficie. Variante approvata.

 

Lasciaci un tuo commento! Buona lettura!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: