Finalmente è arrivato l’autunno!
Lo aspetto con trepidazione tutto l’anno, sia per lo spettacolo visivo che mi regala sia per tutte le straordinarie verdure che posso utilizzare in cucina! Le verdure autunnali sono un ottimo alleato per la nostra salute, preparano e rinforzano il nostro organismo in attesa dell’inverno. L’autunno, nella medicina cinese, è legato all’elemento “Terra”, che a sua volta è legato alla Milza/Pancreas e allo Stomaco, perciò in questa stagione è fondamentale curare questi organi! Il sentimento prevalente è la riflessione.
Le verdure tonde hanno la caratteristica, grazie alla loro forma (sono verdure Yang) di scaldare il nostro organismo, di “saldarci” ben bene a terra e di addolcire il nostro corpo in maniera naturale. Ecco perchè la natura in questo periodo ci regala verdure e frutta per lo più rotondeggianti.
L’abitudine nel dire che è importante mangiare verdure di stagione non è detta a caso.
È fondamentale imparare a farlo, proprio come gli animali mangiano solo ciò che la natura gli offre in quel determinato periodo annuale, anche noi dovremmo seguire questa logica, dato che siamo anche noi parte di questo mondo. Perché ciò che produce la natura E’ ciò che serve al nostro fisico in quel dato momento.
A partire dalle vitamine, dall’energia che ci regala, ai benefici che ogni singolo alimento include dentro sé.

foglie

Quindi ecco una breve legenda che vi aiuterà a fare la spesa.
Le verdure autunnali:
-Carote
-Cavoli (cappuccio, verze, cavolini, cime di rapa, ecc)
-Cicorie e lattughe, radicchi
-Spinaci, coste e catalogna
-Verze
-Zucca e zucchine
-Cipolle e peperoncino

La frutta autunnale:
-Castagne
-Kiwi
-Cachi
-Nocciole, noci e mandorle
-Pere, mele
-Uva
-Melagrana

DA EVITARE CIBI TROPPO PESANTI COME PANNA, BURRO, ZUCCHERI, DOLCI IN GENERE E PRODOTTI RAFFINATI, MA ANCHE PIETANZE FREDDE. ESSE AUMENTEREBBERO ULTERIORMENTE IL FREDDO DELLA STAGIONE CORRENTE CON IL FREDDO CORPORALE, PORTANDO COSI’ RAFFREDDORI, TOSSI E VIA DISCORRENDO. RICORDIAMOCI SEMPRE L’EQUILIBRIO (YIN & YANG).

Ruolo principe delle verdure di colore arancione, rosso, giallo e in quantità minori di colore verde lo ha la Vitamina A!
Quest’ultima rinforza il sistema immunitario, fa bene a pelle (acne, psoriasi), capelli, ossa e vista.
E’ un fantastico anti-tumorale. Le carote in particolar modo fanno da scudo ai polmoni (quindi adatte ai fumatori). Sono dotate di proprietà antiossidanti, immunostimolanti ed anti-invecchiamento.

carotebassa

 

Ma la domanda che tanti mi fanno è: le carote è meglio mangiarle crude o cotte?
La risposta è che le carote sono una delle poche verdure che sopportano bene la cottura, anzi riguardo al betacarotene ne sviluppano i benefici se cotte con un filo d’olio, preferibilmente di sesamo.
In questo modo è vero che perdono gran parte della Vitamina C, ma aumenta l’assimilazione dei carotenoidi.
Ma mi raccomando, la cottura dev’essere breve, le verdure devono rimanere croccanti e consumate nel minor tempo possibile.
Il mio consiglio per cucinarle è:
-saltatele in padella a pezzetti con un filo d’olio (di sesamo se lo avete), alla fine aggiungete una spruzzata di zenzero grattugiato ed una manciata di prezzemolo e il risultato sarà che vi leccherete i baffi con un semplicissimo e velocissimo lavoro!

ED ORA VI PARLO DELLA PARTE PIU’ CURATIVA DELLE VERDURE DOLCI E TONDE:

Quando si hanno problemi di fame eccessiva e voglia di dolce si presume ci sia uno squilibrio nel pancreas (l’organo che è legato a problemi di insulina, diabete, ecc..). Molto probabilmente lo abbiamo caricato in maniera eccessiva di zuccheri e cibi pesanti, i quali appesantiscono il nostro metabolismo.
Ma questo ovviamente è un discorso da approfondire nel caso ci siano problematiche legate a quest’organo, e la conseguente sintomatologia che crea, qualora si debba iniziare un percorso curativo personalizzato.
Comunque vi voglio dare una semplice ricetta che sicuramente aiuterà il vostro organismo, ed in particolar modo il pancreas a soffrir meno di fame nervosa, piedi freddi, cali di energia pomeridiani, voglia di alcol e dolci! Questo perché sono verdure dolci che placano la voglia continua di zuccheri e stimolanti e che rilassano profondamente il nostro corpo.

zucche

Ed ora qualche ricetta:

Ricetta Brodo o marmellata di verdure dolci
Ingredienti:
-una manciata abbondante di zucca, cipolle, carote e cavolo cappuccio
-5/6 tazze d’acqua
-un tic di sale
Procedimento:
-portare l’acqua ad ebollizione ed aggiungere tutte le verdure, far ribollire l’acqua e cuocere per almeno 20 minuti.
Berne il brodo prima dei pasti e mangiare le verdure come accompagnamento di cereali o pasta integrali e legumi. Spolveriamo con dei semi di sesamo o altra frutta a guscio. (Quest’associazione garantisce un piatto completo dal punto di vista nutrizionale in quanto contiene carboidrati, verdure, vitamine, grassi e proteine).
-Per creare invece la marmellata di verdure, quindi una consistenza più cremosa, dobbiamo far cuocere invece più a lungo il tutto (2/3 ore almeno). Alla fine nella pentola il risultato sarà quello di avere le verdure sotto forma di purea (se vi piace averle più frullare usate un mini pimer). Mettere la marmellata di verdure dolci in vasetti e mangiarle entro 2 giorni.
Non dimenticatevi anche della classica vellutata di zucca, tanto amata dai bambini ma anche molto salutare.

zucche

 

Quindi alcune ricette per i bambini:
Vellutata di zucca:
-Fate bollire la zucca con dell’acqua (se le avete a casa aggiungete anche una carota o una zucchina o cipolla), aggiungete un rametto di rosmarino e passate al frullatore per poi servire con un filo d’olio aggiunto a fiamma appena spenta. I miei figli la adorano, anche con la pastina!
N.B: d’inverno l’olio EVO, oltre a quello che usiamo per il soffritto, andrebbe aggiunto un pò prima di spegnere la fiamma, così da non perdere i suoi nutrimenti. Così facendo esso scalda ulteriolmente il nostro corpo e ci evita raffreddori (ma questo è uno di quei discorsi che vanno approfonditi in quanto parlano dell’energia del cibo).
E per la parte ludica dell’autunno non dimentichiamo ad Hallowen di giocare e trasformare le amate zucche in facce divertenti per i bambini, magari ornate da una candela e come centro tavola.
Io in questo periodo amo far con loro delle belle passeggiate in mezzo ai boschi a raccoglier castagne e foglie.

E a proposito di castagne, sempre per loro, ma anche per noi:
Castagne al forno:
Lasciate le castagne a mollo in una con dell’acqua per almeno 30 minuti (max 1 ora). Poi scolatele e incidete la buccia con l’aiuto di un coltello a punta, facendo un taglio di un paio di centimetri lungo la parte inferiore, questo per farle cuocere bene e non farle scoppiare. Poi disponete le vostre castagne in una teglia con la carta da forno e infornate a 220 gradi per circa 20 minuti. Se le castagne sono grosse, se son gorsse fino a 30. Una volta cotte, toglietele dal forno e servitele ancora fumanti.
Zucca al forno:
Tagliate la zucca (biologica) a fettine abbastanza grandi ma non spesse. Mantenete la buccia esterna e distribuite le fette su una placca ricoperta di carta da forno. Conditele con sale grosso, rametti di rosmarino fresco, un paio di cucchiai di olio e lasciate marinare la zucca per 15 minuti nella teglia. Infornate e poi cuocete a 200° per circa 15­-20 minuti fino a quando non si sarà formata una crosticina in superficie. Poco lavoro ed ingredienti ma tanta resa!

zucca tagliata

Ricordatevi anche l’importanza delle verdure verdi (come cime, catalogna, bietole, ecc) per il loro potere disintossicante, anti-anemico e antiossidante.

 

Le ultime sempre appena scottate, se gradite con l’aggiunta di un po’ di peperoncino (senza esagerare).
Riguardo al giallo via libera allo zafferano il quale migliora la circolazione, attenua la depressione e per uso esterno purifica dall’acne. In più non ha praticamente nessuna controindicazione (ovviamente se non preso ad elevate quantità), a differenza della curcuma.
Se avete bisogno di approfondimenti e/o spiegazione non esitate a contattarmi.
Al prossimo articolo…

 

2 Responses to L’autunno e i suoi benefici colori
  1. Cara Barbara, i tuoi articoli sono sempre molto interessanti. Grazie anche per il percorso alimentare che stiamo facendo insieme! A presto, Adriana.

    • Ciao Adriana,
      sono molto felice che ti interessi l’argomento.
      E complimenti per l’impegno che ci hai messo nel seguire la mia terapia!
      Ricordati che mi puoi contattare in qualsiasi momento per domande o dubbi.
      Un saluto,
      Barbara.


[top]

Lasciaci un tuo commento! Buona lettura!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: