E’ una mattina di dicembre. E’ in corso una bellissima nevicata, di quelle che aspettavamo da tempo. Mi trovo a Madonna di Campiglio, sulla cabinovia Spinale che dal paese conduce, in soli 6 minuti, sulla cima del Monte Spinale (2104 m.).

Sull’impianto di risalita incontro una coppia dall’aspetto gentile che mi rivolge un cenno di saluto e un grande sorriso. Il buongiorno che ricambio con piacere, infonde loro coraggio. Si fanno avanti e mi chiedono se parlo inglese. Sono scozzesi, di Edimburgo, e mi raccontano che sono in vacanza a Madonna di Campiglio, che frequentano da anni e che stanno raggiungendo il Rifugio Spinale per pranzo. “Excellent!” esclamano, lanciando nell’aria un bacio dato sulle punte delle dita portate alla bocca, in perfetta mimica napoletana.

Sei minuti. Nei sei minuti di risalita, i “Signori Smith” (convenzionalmente li chiamerò così) commentano l’eleganza del nuovo Rifugio, la magnifica vista del Gruppo di Brenta di cui si può godere da ogni posizione e la cucina …. “top quality!”. Nominano confidenzialmente Valeria, Roberto e Dante dai quali amano fermarsi anche per godere dell’accoglienza calorosa che riservano ai loro ospiti.

Il nuovo Rifugio Spinale, più conosciuto come Chalet Fiat, ha riaperto al pubblico il 2 Dicembre scorso. In tempi record, la costruzione realizzata negli anni Sessanta, è stata demolita e ricostruita. I lavori, avviati nella primavera scorsa, sono stati eseguiti esclusivamente da imprese locali che hanno lavorato nel pieno rispetto della natura e dell’ambiente.

Per definirne struttura e forma, gli architetti Giovanni Berti e Monica Fondriest, a cui il progetto è stato affidato, si sono ispirati alla collocazione in posizione panoramica della costruzione che hanno trasformato in un osservatorio privilegiato del Grostè, del Crozzon di Brenta, del Gruppo dell’Adamello e della Presanella.

Nonostante la sua forma geometrica, il Rifugio appare in perfetto equilibrio con l’ambiente circostante e si lega alla montagna per il tipo di materiali semplici e naturali di cui fa uso. La sua struttura all’avanguardia, che sconvolge il tipico quadro della baita di montagna, è realizzata con il legno (in prevalenza larice e abete) e con piastre di dolomia, la roccia che compone il Gruppo di Brenta, che sembrano magicamente alleggerirsi a contatto con il vetro.

Le ampie vetrate che rivestono la costruzione lato Dolomiti, fanno delle imponenti cime circostanti le protagoniste indiscusse del soggiorno allo Chalet Fiat regalando agli ospiti una vista senza pari da ogni prospettiva.

Eleganti, raffinati e contemporanei gli interni dove le travi scoperte delle tradizionali baite di montagna scompaiono per dar spazio alla struttura in legno chiaro che “si arrampica” sulle ampie vetrate, in una perfetta armonia geometrica. Gli spazi accoglienti invitano a mettersi comodi e a godere dello spettacolare panorama Dolomitico, nel cui incanto è impossibile non perdersi.

 

Per la sua posizione strategica (ben collegata con impianti veloci sia al paese che ai 150 km di piste della Ski Area Madonna di Campiglio), il soggiorno allo Chalet Fiat è una soluzione ad alto tasso di wellbeing sia per chi pratica lo sci che – lo dicono studi dell’Università di Salisburgo – fa bene al corpo, alla mente e rigenera l’umore perché allena muscoli e cuore, sia per chi preferisce godersi la montagna in totale relax.

Direttamente sulle piste da sci, le 7 camere della struttura che sono arredate in uno stile di montagna moderno e raffinato (prezzo base da 200€ al giorno a persona). Ogni camera ha una sua dominazione in base alla vista di cui gode e all’esperienza che riserva. Per dirne una, la camera “Tra le nuvole” è ispirata alla vista mozzafiato sui cui la suite è affacciata ed è ideata per regalare il romanticismo di un alba o di un tramonto in alta quota in pieno comfort, per smentire chi crede che la montagna sia solo fatica e scomodità!

Una piccola Spa, accessibile agli ospiti dell’albergo con sauna vista Dolomiti, zona tisaneria ed area relax,  completa i momenti di rilassamento fisico e psichico.

Dalla colazione al pranzo, dall’aperitivo alla cena sono a disposizione degli ospiti snack bar per merende e pranzi veloci, saletta ristorante privata vista Dolomiti con menu à la carte, area self-service, tranquilla saletta Jeep Lounge con tanto di camino e vista sulla pista da sci che scende a valle e dove, di sera, i gatti delle nevi danzano su e giù per fresare le piste. All’esterno, chiosco “grill” e terrazza belvedere, un posto al sole a riparo dal vento con vista sul magnifico panorama circostante.

Per la qualità dei cibi altamente selezionati sul territorio, il nuovo self-service sarebbe più da definire un “ristorante in piedi”: partendo dagli antipasti di pesce e di carne si passa alla pizza in pala (fatta al 100% con la farina trentina di Storo), alla carne di allevamenti locali della Val Rendena (costata, filetti, costolette d’agnello) che viene grigliata a vista, per giungere ai piatti più tradizionali della cucina trentina, rivisitati con creatività e accompagnati da una vasta varietà di contorni.

Nulla è lasciato al caso. L’attenzione ai particolari si vede in ogni ambiente e Valeria e Roberto, gestori del Rifugio, con il loro affezionato Staff offrono un servizio professionale di alta qualità combinato col calore dell’accoglienza in tipico stile di montagna.

Alla sera lo Chalet Fiat regala le emozioni uniche di una cena in alta quota, con musica e divertimento. Bollicine, profumi di montagna e gusti particolari accompagnano la serata che la direzione organizza di tutto punto per festeggiare in compagnia ricorrenze o eventi particolari oppure per un incontro a lume di candela nel ristorante vista Dolomiti.

Se non avete mai provato questa esperienza, ve la suggerisco. Si sale in cabinovia (intorno alle 19.30/20.00) con la Funivia Spinale alla vista del paese illuminato e si raggiunge il Rifugio che accoglie i propri ospiti con un aperitivo di golosità mignon della gastronomia locale.  La serata prosegue con la cena e la musica del Deejay che riscalda l’atmosfera. Si balla fino a mezzanotte quando la cabinovia riconduce gli ospiti in paese.

E per coloro che si sentono più “allodole” che “gufi notturni”, l’appuntamento allo Chalet Fiat è il 24 febbraio con Trentinoskisunrise quando l’apertura anticipata degli impianti di risalita (solitamente verso le 6 circa) concede ai mattinieri il privilegio di essere i primi a lasciare una traccia sulle piste immacolate e di ammirare tutta la magia dell’alba.

Una ricca colazione con prodotti locali sarà lì ad aspettarvi, sotto un cielo che si tinge di rosa, con i cristalli di neve che riflettono il chiarore come tanti prismi, in un silenzio irreale e di fronte al paesaggio mozzafiato del Gruppo di Brenta, ospite d’onore dei soggiorni allo Chalet Fiat, sempre presente, senza bisogno di invito.

Je suis “Mr. & Mrs. Smith” !

 

INFO:

CHALET FIAT
Monte Spinale
38086 Madonna di Campiglio (TN)  – 0465946090  – info@chaletfiat.net

 

9 Responses to Il nuovo Chalet Fiat: charme, con ospite d’onore!
  1. Tutto vero quello descritto ogni volta che vado a Campiglio non vedo l’ora di fare tappa al FIAT luogo incantevole dove la gentilezza e cordialità sono unici!
    Roberto e Dante sanno farti stare a tuo agio in ogni momento della giornata…..presto arrivo!!

    • Buongiorno Simonetta, mi fa piacere trovare la sua e le altre testimonianze di affetto e gratitudine per Roberto, Dante e Valeria. Sono l’esempio di come lavorando con passione e professionalità si entra nei cuori delle persone e queste emozioni … non possono che tornare indietro! Well done !

  2. Brava Elena, come sempre! Hai descritto così bene che sembra di essere lì ?

    • Cara Nicoletta, grazie. Spero che verrai presto a vederlo dal vivo. Merita ! Ti aspetto per un’esperienza che ricorderai. A presto, Elena

  3. Cosa dire, Roberto e Valeria sono bravissimi, hanno creato un posto magico, e la magia viene si dal posto meraviglioso ma soprattutto dalle persone che lo governano con sapiente maestria.
    Bravi bravi bravi vi meritate tutto il successo che state riscontrando.
    È evidente l’impegno e la passione che ci mettete.
    Un forte abbraccio e a prestissimo
    Stefania

    • Buongiorno Stefania, grazie per la sua testimonianza. Valeria e Roberto valorizzano ogni giorno la montagna onorandola con professionalità, rispetto e passione per il loro lavoro. Non può che essere un grande successo ! Elena

  4. Che bella recensione sul mio rifugio preferito qui a Madonna di Campiglio. Grazie mille una descrizione accuratissima e che rispecchia pienamente la realtà. Siamo stati subito invogliati ad andare a vedere il nuovo Rifugio FIAT che effettivamente è molto diverso da come era fino all’altr’anno manca il bianco intenso a cui eravamo abituati ma in compenso sono aumentati i posti interni e la visione delle Dolomiti ora è davvero magnifica anche da dentro. Complimenti per l’idea di rinnovare e buon lavoro allo staff sempre gentilissimo ed efficiente di questo splendido rifugio.

  5. Ciao ragazzi non vede l’ora di venire a febbraio di trascorrere una bellissima serata con i miei amici con un splendido chalet


[top]

Lasciaci un tuo commento! Buona lettura!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: