Quando Emma mi ha parlato di questo progetto ho subito pensato di condividerlo con voi.

Il bicchiere mezzo pieno, i piccoli miracoli quotidiani che ti cambiano la vita: in occasione dell’8 marzo 24 donne raccontano in un libro i piccoli gesti che possono cambiare il corso di un’esistenza perché ”è sempre giusto e prezioso celebrare quell’istinto mai sopito che suggerisce di vedere finalmente il bicchiere mezzo pieno, badando anche a quale sia la sostanza al suo interno” come scrive Geppi Cucciari nella prefazione.

Alessandra Appiano scrittrice, giornalista e autrice del primo racconto mi spiega come è nata questa iniziativa. Mi parla di questo gruppo di scrittrici e giornaliste che sono unite da tempo in veri progetti. È il quarto libro di racconti che fanno insieme (il primo “Cuori di pietra”) e questo è il primo edito da Piemme (16,50 euro). Sempre hanno devoluto i diritti d’autore ad un progetto benefico. “Sono molto felice di poter constatare che le donne, le scrittrici, le giornaliste, quando c’è un progetto di questo tipo fanno squadra, ritrovandosi a lavorare per aiutare in questo caso le donne del Mozambico” racconta Alessandra Appiano, aggiungendo che “lo scopo benefico è doppio: fa del bene a noi e fa del bene agli altri”. “Il bicchiere mezzo pieno” porta un messaggio di ottimismo con una raccolta di racconti che descrivono piccoli grandi miracoli. Nel racconto “Un miracolo di raso rosso” di Alessandra Appiano sembra che anche la protagonista Ginevra sia partecipe di questa iniziativa e chiedo all’autrice quale sia, secondo lei, la spinta che fa nascere la solidarietà tra donne. “Scatta il desiderio di fare qualcosa per gli altri quando capisci che la tua vita si arricchisce immensamente. Io penso che il volontariato, tutto quello che noi facciamo in maniera gratuita, non per arricchirci, non per darci delle arie, ci renda infinitamente migliori e infinitamente anche più contenti”. Col desiderio e l’intento, in questo caso, di fare qualcosa di buono per donne che vivono in luoghi dove la vita è più difficile che da noi. Per ciò che riguarda il racconto ”Un miracolo di raso rosso” Alessandra Appiano spiega il piccolo miracolo che scatta quando si decide di uscire da sé stessi, dal proprio egoismo, dalla propria vita a volte di privilegiati, per rischiare qualcosa di inconsueto e di totalmente gratuito. Che è quello che succede alla protagonista Ginevra: una giornata nata storta, poi una telefonata e da qui il piccolo miracolo che porterà una rivoluzione a 360 gradi nella sua vita. “È importante il fare, l’uscire dalla tossicità dell’immobilità di certi pensieri, di certi loop negativi. Col fare ci confrontiamo con gli altri” “Siamo tutti fragili” prosegue Appiano “Nella misura in cui riconosciamo questa fragilità per paradosso diventiamo forti, diventiamo dei piccoli eroi del quotidiano”.

Alessandra Appiano

E allora grazie a: Alessandra Appiano – Stefania Bertola – Danila Bonito – Daniela Brancati – Annarita Briganti – Dede Cavalleri – Luisa Ciuni – Maria Corbi – Donatella Diamanti – Tiziana Ferrario – Barbara Garlaschelli – Laura Laurenzi – Elena Mora – Paola Nappi – Valeria Palumbo – Bianca Pitzorno – Lidia Ravera – Nicoletta Sipos – Simona Sparaco – Neliana Tersigni – Rosa Teruzzi –  Annamaria Testa – Silvia Vaccarezza

Geppi Cucciari

Vuoi il libro? CLICCA QUI

 

 

Lasciaci un tuo commento! Buona lettura!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: