I Wish You Were Here. “Vorrei che fossi qui”. Questa la frase spesso detta da noi, comuni mortali, in tempo di lockdown, questo il nome scelto da Anthony Vaccarello, direttore creativo di Saint Laurent, per la sfilata primavera estate 2021. Presentata in un video girato da Natalie Canguilhem, come un film d’autore.

 

Una sfilata fra le dune del deserto tanto caro a Yves Saint Laurent, che scelse Marrakech come rifugio e paradiso creativo e dove nel 2017 è stato inaugurato un museo a lui dedicato.

La cresta ondulata della duna più alta del deserto diventa una passerella essenziale. Il logo della Maison è impresso in forma gigante su uno dei versanti della duna. Le modelle camminano sulla cresta delle duna, i loro tacchi affondano nella sabbia, i capelli al vento, i volti struccati sono illuminati dalla luce del sole.

 

 

Per Vaccarello, come lui stesso afferma, “ il deserto rappresenta quella ricerca di serenità, di spazi aperti, di un ritmo più lento”. E, non è un caso, se la collezione per la prossima estate è proprio dedicata alla libertà di movimento. Le forme sono morbide e pure, le silhouette sono delineate in moda da nons stringere il corpo.

 

Molte le giacche, simbolo della Maison, le tute fluide, i pantaloni bike. Gli abiti e le bluse scelgono le trasparenze, quasi un omaggio al nude look inventato da Yves Saint Laurent negli Anni Sessanta.

 

Le stampe floreali sono scelte per gli abiti di chiffon decorati con bordi di marabù. La vita è segnata da cinture. E il nero domina tutta la collezione. Una collezione strepitosa in un contesto magico come è il deserto.

One Response to Estate 2021, Saint Laurent incanta sfilando nel deserto
  1. Geniale. Complimenti ❤️


[top]

Lasciaci un tuo commento! Buona lettura!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: