Cosa c’è di più bello che sfoggiare abiti da cocktail o da sera, da cerimonia, uno diverso dall’altro, senza comperarli ? Dopo le auto, gli appartamenti, Netflix, e la musica arriva lo sharing dei vestiti.

 

Paola Turani al Festival di Venezia quest’anno

 

Lo stesso abito: in tulle leggero degradè con gonna plisettata multistrato

 

Lo ha ideato Twinset creando la linea Pleasedontbuy che invita le gentili signore a non comperare, ma ad affittare e condividere abiti non solo all’ultima moda, ma anche di grande qualità artigianale. Tutti realizzati al 100% in Italia. E i primi modelli sono stati presentati in una cornice speciale: il red carpet della 76 esima mostra del Festival del Cinema a Venezia.

 

Alice e Alessia Agazzani sul red carpet

 

Abito bustier in tulle degradè con fiocco in vita

Sono capi diversi da quelli delle collezione Twinset e presentati nei loro negozi di Milano, Roma, Firenze, Torino, Bari, Bergamo, in corner appositi per far vivere ai consumatori un’esperienza unica.

 

 

 

Così anche le giovani generazioni hanno la possibilità di avere l’abito adatto ad ogni occasione ad un prezzo di noleggio che va dai 40 ai 90 euro per quattro giorni. Afferma Alessandro Varisco, ad di Twinset: “L’idea di Pleasedontbuy rispecchia l’esigenza di parlare un linguaggio più contemporaneo e più vicino alle nuove generazioni”.

 

 

Poi nel 2020 Pleasedontbuy diventerà una realtà digitale e sarà aperta al canale wholesale.

One Response to Da cerimonia e da gran sera, ecco gli abiti in condivisione
  1. Grande Idea Emma! Sei sempre al passo coi tempi! Geniale! Elena


[top]

Lasciaci un tuo commento! Buona lettura!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: