Voglia di ritornare alla vita, di leggerezza. Desiderio di riprendere i nostri spazi, le nostre abitudini. Di un bel taglio dal parrucchiere e di una messa in piega come si deve e anche di vestirsi bene, magari un po’ alla moda. Certo con la crisi economica innescata da quasi tre mesi di fermo totale, probabilmente molte di noi non avranno la possibilità di fare spese pazze. Ma certamente possono sempre e comunque sognare.

E anche se corredate con mascherine e, magari, anche con gli orridi guanti in plastica, possiamo tornare per noi stesse, per il nostro umore a vestirci bene, ispirandoci ai trend di moda di questa primavera.

Due le grandi tendenze di questa stagione: il coloniale e le stampe giungla. E se non possiamo comprarci qualcosa di nuovo sicuramente nel nostro armadio abbiamo una camicia, un pantalone, insomma un capo ispirato a questi due tendenze.

IL COLONIALE

Lo stile safari arriva in città. Comodo e multitasking è perfetto per affrontare la giungla metropolitana. Sfumature neutre e nuance sabbia, allure militare e androgino. Per trench, sahariane, giacche con tasche applicate, pantaloni cargo, bermuda morbidi, bluse leggere in garza di cotone, tute kaki.

 

 

Lo stile coloniale è presente nella moda sin da quando nel 1968 Yves Saint Laurent portò in passerella la famosa “giacca safari” detta anche Saharienne, disegnata sul modello degli abiti dei coloni africani dell’Ottocento. E se non possiamo comprarci uno degli ultimi modelli, griffati e non, sicuramente nei nostri armadi qualcosa di coloniale o in stile safari lo troviamo.

 

 

Fra i trend coloniali non mancano le fantasie tribali e gli accessori in canvas e di corda. Perfetti anche i copricapo in stile Jones e le bandane, le borse a tracolla, gli zainetti in nuance neutre e sabbia, espadrillas e stivaletti.

 

 

 

 

JUNGLE FEVER

Quando si parla di febbre della giungla si pensa subito ai fiori e alle piante. Come le liane di Tarzan, le palme, le foglie di banano fino alle orchidee, vere regine della foresta.

Le stampe floreali, e quelle con pappagalli, farfalle, vegetazione lussureggiante e rigogliosa sono la tendenza del momento. Ed ecco che le tropical print che padroneggiano sugli abiti e sui completi della prossima primavera. Molti i materiali naturali come la rafia, il legno, il bambù e le fibre intrecciate. Per una tendenza eco.

 

 

 

2 Responses to Coloniale e jungle fever, ripartiamo da lì
  1. Emma Franceschini ci ha portato ,con la sua guida sicura ed il gusto ineccepibile , in una fascinosa carrellate attraverso la moda Primavera-Estate : prima in un energizzante mondo tropicale dominato da grandi fiori e sfumature di verde, poi fra i rassicuranti colori sabbiosi del deserto. Dove la tentazione? Burberry e Cucinelli la mia scelta ideale, chissà che ne penserebbe la nostra Emma!!

  2. Divertente!


[top]

Lasciaci un tuo commento! Buona lettura!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: