Gli agrumi ornamentali fecero la loro comparsa nel periodo mediceo e l’usanza di adornarne i giardini all’italiana diventò così diffusa da contagiare l’Europa a cominciare dal Re Sole che fece costruire a Versailles delle orangerie per custodire le piante d’inverno.Le piante di agrumi, durante l’accrescimento, richiedono un notevole apporto di sostanze nutritive soprattutto nel periodo di fioritura e di maturazione del frutto.

È importante per evitare carenze nutrizionali intervenire periodicamente con una concimazione di Azoto,Fosforo, Potassio e microelementi. L’ulteriore aggiunta di Ferro inoltre evita quegli ingiallimenti fogliari (clorosi ferriche) che si evidenziano comunemente sulla parte apicale della pianta. Il terriccio specifico per gli agrumi è composto da un misto di torba di ottima qualità e da terra piuttosto pesante, componenti essenziali che permettono uno sviluppo adeguato delle radici.La pietra lavica, mescolata alla miscela, evita il dannoso ristagno di acqua e garantisce un’ottima permeabilità. Il valore del Ph, deve essere regolato in fase di preparazione con l’utilizzo di calce naturale al momento dell’impianto.

Da non perdere la visita al vivaio Tintori di Pescia

Cresciuto attorno ad un solido nucleo famigliare, arrivato oggi alla terza generazione, Il vivaio Oscar Tintori di Pescia, ha saputo conciliare l’entusiasmo e l’amore delle piante con le sempre maggiori esigenze di selezione e di miglioramento. Gli agrumi ornamentali dei vivai Tintori sono richiesti non solo in Italia ma in tutto il mondo e chiunque venga, anche per semplice curiosità a visitare le serre, ha sempre mostrato meraviglia per la vitalità e generosità di queste piante. Poiché gli agrumi non vengono acquistati come comuni fioriture stagionali ma come piante da amare, curare, mantenere nel tempo, e per crescere necessitano di alcune specifiche attenzioni.

Anni di esperienza e specializzazione, uniti al desiderio di veder prosperare le piante anche dopo aver lasciato le serre, permettono all’azienda di fornire non solo agrumi altamente selezionati in grado di garantire nel tempo una crescita sana e rigogliosa, ma anche tutta una serie di prodotti specifici che permettono di ottenere al meglio questo risultato. Dall’aprile 2005, presso la sede di Pescia i Tintori hanno aperto “il giardino degli agrumi” (Hesperidarium) via del Tiro a Segno 55 – 51012 Castellare di Pescia (PT) – telefono 0572 429191 – info@giardinodegliagrumi.it. Una vera e propria collezione di agrumi che raccoglie oltre 200 varietà provenienti da tutto il mondo. Un vero e proprio parco botanico dedicato agli agrumi dove è possibile ammirare antiche cultivar delle collezioni medicee del ‘500, varietà rare ed esotiche provenienti dal lontano oriente, ma anche nuove varietà moderne originarie dell’emisfero australe. La collezione di piante di agrumi si articola tra vialetti, tunnel vegetali, fontane e grandi figure ispirate alla fiaba di Pinocchio. Il parco del più famoso burattino del mondo si trova infatti a soli due chilometri di distanza dal giardino degli agrumi. Con 2.000 metri quadrati di estensione, la grande serra fa da mantello al parco, lo protegge dalle intemperie e consente di poterlo visitare in ogni condizione meteorologica.

In alto il ritratto di Giorgio Tintori con un cesto di meravigliosi agrumi.

In alto una bellissima sfumatura di arancio, sotto da sinistra: limone interdonato, mandarino Kara, arancio variegato, limone canaliculata, finger limes o Caviar lemon, limone dolce

 

foto di Dario Fusaro

Lasciaci un tuo commento! Buona lettura!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: